ITINERÁRIO DE PRAIAS
L’isola di Maio è uno dei paradisi in Terra, riservato agli amanti delle spiagge deserte con ampie distese di sabbie bianche, acque calde e cristalline che gorgogliano in un silenzio tale da lasciarne sentire i suoi sussurri. Il contatto con questa natura pura, di una bellezza che a malapena la si immagina, avviene in una solitudine quasi assoluta, se il viaggiatore lo pretende, perché quello che non mancano sono i luoghi nascosti dove ognuno potrà scaricare lo stress e gli altri effetti negativi della vita quotidiana. I venti alisei hanno contribuito a produrre questa perla della natura, appianando i suoi rilievi e lasciando soltanto il Monte Penoso, drammatico nella sua denominazione ma molto meno elevato, nei suoi scarsi 500 metri, rispetto a molti altri dell’arcipelago capo verdiano. Conoscere l’Isola di Maio è percorrerne le sue spiagge, senza però dimenticare le necessarie precauzioni dovute al suo isolamento; le spiagge deserte non sono sorvegliate mentre quelle del Nord sono considerate pericolose per nuotare.

Il resto è esplorazione: con un fuoristrada, (molte spiagge sono infatti raggiungibili soltanto con mezzi di trasporto speciali) o a piedi, se il visitatore è abbastanza resistente alle lunghe escursioni. Senza la preoccupazione di diventare esaustivi, descriviamo dunque alcuni suggestivi itinerari in spiaggia, lasciando la scelta più dettagliata alla disponibilità di ogni visitatore: All’uscita di Vila do Maio si trova un’ottima spiaggia, la Bitche Rotcha, che si estende per diversi chilometri oltre il nuovo molo; Camminando verso Sud, per circa 45 minuti, si arriva alla spiaggia Ponte Preta; A Nord di Vila do Maio, subito dopo la salina, c’è la Spiaggia do Morro e 3 chilometri dopo, seguendo la stessa direzione, si trova la Spiaggia della Calheta, abitata prevalentemente da una comunità di pescatori;

Uscendo da Morrinho nella direzione Nord-est e percorrendo un sentiero montuoso, si raggiunge la Spiaggia di Santana, una delle più selvagge e nascoste dell’isola; quest’ultima è una dei luoghi preferiti dalle tartarughe per la riproduzione; Nelle vicinanze ed ugualmente allettanti si trovano le spiagge di Calhetinha e di Pau Seco.

Sempre nella stessa zona, in Porto Cais, si trovano le spiagge delle Tartarughe e del Cais. Alla destra si può osservare un’enorme salina; continuando a piedi verso Nord si raggiungono le spiagge del Galeão e Real. Da quest’ultima si può osservare l’isolotto Laje Branca. Nella costa Nord dell’isola, nell’isolotto Laje Branca, davanti a Pedro Vaz, gli appassionati dei fenomeni della natura, possono osservare le tartarughe ed alcune specie rare di volatili marini.

Nella costa orientale inoltre si possono visitare la Praiona (Praia Gonçalo), la Prainha (a Pedro Vaz) e Boca Ribeira (tra Pedro Vaz e Alcatraz). Più a Sud, dopo la Figueira da Horta, continuando nella direzione della Ribeira de João e proseguendo per circa 10 minuti a piedi, si scopre una spiaggia meravigliosa con acque color turchese, che vi regalerà uno spettacolo indimenticabile.