MOMENTI DI PASSIONE INTENSA

Se siete alla ricerca di un paradiso vergine da esplorare, l’isola di Maio è la vostra destinazione. Situato nella regione chiamata Sotavento, dista soltanto otto minuti di volo da Praia, la capitale di Capo Verde, sull’isola più grande, Santiago.

Maio, un’isola tranquilla,è indicata per chi cerca un contatto con la natura allo stato puro, e vuole approfittare di tutto ciò che il turismo balneare ha da offrire, “Sun & Sea”, e il contatto con la cultura locale e le tradizioni della gente del posto. Questa è l’isola più pianeggiante di Capo Verde, dove pianure stranamente deserte si alternano a quella che è la più grande area forestale del paese e in cui la produzione di carbone vegetale ha grandissima importanza, sostenendo la popolazione locale.
Iil mare , le pianure e alcuni corsi d’acqua, la pesca, l’agricoltura e la zootecnia sono la principale popolazione delle fonti di reddito per la popolazione, senza disdegnare di assaggiare il formaggio, una cernia o aragosta alla griglia, tutto “made in Maio”. Tradizioni, usi e costumi che vale la pena conoscere, raggiungendo i villaggi principali, in un giroturistico dell’isola, dove si possono incontrare asini o la faraona, che indugiano sulla strada. 

Oltre a Città di Porto Ingles, i vari villaggi situati all’interno dell’isola come, Morro, Calheta, Morrinho, Ribeira d’Joao, Padre Antonio, Praia do Gonçalo, Figueira da Horta, Barreiro, Alcatraz e Pilao Cao, vi stanno aspettando. Con le sue spiagge di sabbia bianca e le sue acque cristalline, l’isola di Maio invita anche a fare snorkeling o avventurarsi nella pesca sportiva. Qui si trova la secondo più grande concentrazione di specie marine endemiche di Capo Verde, dopo Boavista. Il fatto di non avere un aeroporto internazionale o un porto moderno, hanno ritardato lo sviluppo dell’isola, rendendo il turismo ancora una piccola avventura da queste parti, ma non per questo meno invitante. Al contrario. Abbiate la soddisfazione di far parte di quei “pochi eletti” che hanno la fortuna di scoprire, da vicino, il fascino di questa isola.

 

DOVE ALLOGGIARE

L’offerta di Maio spazia daappartamenti, a pensioni, apart-hotel, ville, e hotel, in particolare nella zona del centro, un’offerta diversificata, conforme alla sua disponibilità finanziaria. Essendo un’isola dove il turismo è ancora nei suoi bprimi passi l’ideale è quello di cercare di prenotare prima di mettersi in viaggio. In internet abbondano le piattaforme di prenotazione.

 

DOVE MANGIARE

Ci sono diversi ristoranti della città e anche alcuni bar sulla spiaggia dove si puòassaporare un ottimo pasto mentre contempla il mare. Isola di pescatori per eccellenza, sono molti piatti tradizionali a base di pesce e frutti di mare. Ma di contro la tradizione agricola e e la produzione zootecnica locale, fanno si che anche i piatti a base di carne siano certamente un’opzione da prendere in considerazione. La parte più difficile sarà scegliere.

 

DOVE ACQUISTARE

Qui certamente non trovare centri commerciali o negozi di fascia alta. Non è anchequello che si viene a cercare a Maio. Ci sono alcune botteghe locali dove si possono trovare manufatti artigianali e souvenir dell’isola di Maio. Inoltre durante il tour dell’isola, in alcuni posti si bpossono trovare prodotti tipici e ricordi legati alla tradizione nazionale. Un esempio sono gli arazzo di Cascabulho e i manufatti di ceramica di Calheta.

 

TOUR DELLE SPIAGGE

Gran parte della bellezza e del fascino Maio si trova nelle sue spiagge deserte, alcune remote e isolate. A parte le spiagge di Bitchi Rotcha o di Porto Cais, che si trovano nel cuore di Città di Porto Inglês, tutte le altre richiedono una certa attenzione, così come la spiaggia di Ponta Preta che, sebbene abbastanza vicino alla città, presenta tutte le caratteristiche proprie di un locale inospitale e desertico, che fanno parte del fascino di quest’isola. Questa spiaggia è anche nota per la nidificazione delle tartarughe, così come la spiaggia Santana. Niente di meglio che andare a raccogliere il Bùzio nella paradisiaca Praia Gonçaloa est. E ancora meglio è fare il tour dell’isola, preferibilmente in gruppo o con l’aiuto di una guidalocale, e conoscere ciascuna delle sue spiagge, sorprendendosi ad ogni scoperta (Ponta Preta, Porto do Caìs, Dunas do Morrinho, Calhetinha, Baia de Calheta, Praia Royal, Pau Seco, Praia da Lagoa, Praia Gonçalo).