DOVE TUTTO EBBE INIZIO

E ‘stato dall’isola di Sal che Capo Verde ha iniziato a imporsi nelle destinazioni turistiche negli anni ‘60 del secolo scorso. A quel tempo la famosa spiaggia di Santa Maria era ancora un privilegio di pochi, ma oggi è il luogo di ritrovo per migliaia di turisti che ogni anno visitano il Capo Verde, è una immagine obbligatoria in qualsiasi cartlolina delle isole. A cominciare dal primo hotel “Morabeza”, l’isola cominciò a detenere il maggior numero di resorts del paese, essendo anche, al pari di Boa Vista, il più grande portale di ingresso di turisti nell’arcipelago.

Con la domanda turistica aumentarono di pari passo anche gli investimenti privati esteri nel settore. Italiani, portoghesi, inglesi, cittadini spagnoli e molti della costa dell’Africa occidentale contribuirono rendere questa isola un centro multiculturale.

Per questo motivo è anche conosciuta come la “più europea” tra le isole di Capo Verde, ma dove continua prevale una forte identità capoverdiana. Qui non mancherà mai una buona cachupa o couscous con il miele.

 

DOVE ALLOGGIARE

Anche se Sal è famosa per i suoi villaggi all inclusive, tutti situati sul lungomare, con accesso alle spiagge, l’isola ha una vasta gamma di possibili sistemaziioni. Soprattutto a Santa Maria, dove ci sono diverse pensioni e appartamenti, ricercati dagli amanti degli sport acquatici. Tenendo conto della domanda, è meglio prenotare prima di arrivare sull’isola.

 

DOVE MANGIARE

Se c’è un isola isola dove ci sono molti locali per mangiare, questa è Sal. Siaad Espargos, sia a Santa Maria, l’offerta è esaustiva, con una cucina estremamente varia. A Santa Maria può sia mangiare una pizza o pasta italiana, come un taco “messicano”, o del riso ai frutti di mare, senza dimenticare le aragoste locali. L’offerta è grande,così come la domanda. Se state visitando l’isola in alta stagione, è meglio prenotare.

 

DOVE FARE ACQUISTI

Il y a plusieurs magasins et quelques marchés d’artisanat éparppillés à Santa Maria, mais aussi à Espargos et à Palmeira. L’offre est variée et passe par le grogue du Cap-Vert, le Vin do Fogo, ainsi que par des tableaux, de sculptures et d’autres objets décoratifs. Sans compter la bijouterie et les vêtements en tissus africains. Croyeznous qu’ à Sal ce qui est diffícile, c’est de choisir.

 

SPORT NAUTICI

Famosa per le sue onde, e la ricchezza della fauna marina, l’isola di Sal è un paradiso per gli sport acquatici e, pertanto, la più ricercata nell’arcipelago per la pratica di diverse modalità. Surf, windsurf, kite surf, padlle, immersioni, pesca d’altura sono solo alcuni esempi. Non c’è carenza di negozi dove noleggiare le attrezzature e avvalersi di istruttori per permettere anche ai principianti di sfruttare tutte le potenzialità che l’isola può offrire.

In poco più di 5 minuti di auto da Santa Maria sarete in grado di raggiungere il ‘Kitebeach’ un paradiso dedicato agli amanti di questa disciplina, di proprietà di Mitu Monteiro, uno degli ex campioni mondiali di specialità. La spiaggia di Ponta Preta è anche famosa per le sue onde, favorevoli alle varie manovre tipiche di kite e windsurf.